Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • La novità è arrivata ieri, col decreto sviluppo varato dal governo. Le spiagge italiane, finora date in concessione ai gestori di lidi e stabilimenti balneari, diventeranno di proprietà – temporanea, ma per un tempo di 90 anni – di chi abbia costruito un chiosco o uno stabilimento. Lo hanno chiamato diritto di superficie, per ottenerne il riconoscimento si dovrà pagare un canone “a prezzi di mercato”.

     

    Quali prezzi pagano adesso i gestori degli stabilimenti balneari? I canoni sono i più vari, si va dai 4.000 euro all’anno in su. Quanto potrebbero essere valutate in realtà queste parti di territorio statale, anzi di quel paesaggio tutelato all’art.9 della nostra Costituzione? Gli ambientalisti sostengono che attualmente la valutazione è sottostimata, e che anche per il futuro il “diritto di superficie” rischia di diventare una svendita delle spiagge italiane. E pongono una questione generale di difesa dell’integrità delle coste, temono speculazioni, costruzioni a pochi metri dalla battigia.

    Due miliardi all’anno è il fatturato dichiarato degli stabilimenti balneari, e per avere lettino e ombrellone, noi paghiamo una media di quindici-venti euro. Che cosa succederà adesso? I nuovi prezzi di mercato faranno aumentare anche il costo della nostra giornata al mare? Impareremo a fare lo slalom in mezzo alle costruzioni, alle recinzioni, ai muri di cinta, che già oggi rendono difficile l’accesso al mare? Chi non può pagare, potrà entrare e arrivare fino alla battigia? Questo deve rimanere un diritto di tutti – lo dice la legge –  ma vi sfido a piazzare un asciugamano tra la prima fila di ombrelloni e le onde…

    Vigileremo, e saremo pronti a tornare su questo argomento a settembre, quando ripartirà il nostro programma. Voi scriveteci, se ci sono notizie che vi colpiscono: proveremo ad approfondirle insieme, nella prossima edizione. Buona estate, ci vediamo a settembre.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario

    maggio: 2011
    L M M G V S D
    « Apr   Set »
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031