Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Prima le brutte notizie. Se confrontiamo la bolletta dell’energia elettrica del settembre 2011 con quella di un anno prima scopriremo che è cresciuta del 26,5%. Da cosa dipende? C’è la rete elettrica che non è efficiente, ci sono le importazioni di energia che pesano sui costi, ci sono i soldi spesi per gli incentivi su fonti rinnovabili – tipo il fotovoltaico e l’eolico – che pure finiscono sulle nostre bollette, infine non esiste una vera concorrenza nonostante le liberalizzazioni avvenute finora. E poi: lo sapevate che il 50% del prezzo che pagate per avere l’energia elettrica è determinato dai consumi dei vostri elettrodomestici, soprattutto quelli sempre in funzione – frigorifero, boiler?

    Ora le buone notizie. C’è un modo per pagare di meno, ed è risparmiare energia. Direte: certo, che scoperta! Ma sapete come si fa? Ad esempio, sapete che i grandi schermi dei televisori consumano di più di quelli di dimensioni più contenute? Questo è intuitivo, d’accordo, ma da oggi deve essere scritto chiaramente in etichetta. Perché anche i televisori – come frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie – devono essere venduti con tanto di tabella energetica esposta in negozio. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario