Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Orari liberi dei negozi? Saldi fuori stagione? Drugstore “all’americana” aperti anche in piena notte, se ti serve un litro di latte, o un’aspirina? Credete che funzionerà nel nostro paese? Il paese dei mille campanili, la provincia italiana dove la vita è ancora a misura d’uomo e ogni giorno si torna a casa per pranzo- tutti, non solo i bambini che escono da scuola?

    Dite che ce la faremo? Oggi anche il nostro gruppo di telespettatori affezionati si è mostrato scettico di fronte al vantaggio delle liberalizzazioni di orario dei negozi. Leggi tutto…

  • Quanti luoghi comuni conoscete sui cinesi? Stanno occupando le nostre città, tolgono il lavoro agli italiani, dietro c’è la mafia cinese, portano all’estero un sacco di soldi guadagnati illegalmente… Eccone solo alcuni. Da cosa nascono queste convinzioni, e soprattutto: trovano ragione nei fatti?

    I cinesi residenti nel nostro paese sono 188.352, se consideriamo gli immigrati con regolare permesso. Rappresentano la quarta comunità più popolosa tra gli stranieri che vivono in Italia. Ma sono più visibili perché si danno molto da fare, lavorano più di dodici ore al giorno. E mettono da parte molti soldi. Le imprese gestite da cittadini cinesi sono floride, e aumentano costantemente. Come è possibile? Leggi tutto…

  • Dite la verità, quante volte avete usato internet per controllare il significato di un’alterazione nelle analisi del sangue, o per verificare l’efficacia della terapia che il vostro medico di base vi ha prescritto, e magari gli effetti collaterali di un farmaco che state prendendo?

    Intendiamoci, nessuno è immune dalla curiosità per la propria salute, un giusto livello di preoccupazione è sano, ma non esagerate! Se avete una vera fissazione per le vostre malattie allora potreste essere affetti da ipocondria, meglio definita come ansia per la propria salute. E’ un problema diffuso, che produce conseguenze gravi sulla vita di chi ne soffre, oltre ad avere pesanti costi sociali.  Leggi tutto…

  • Siamo un popolo di navigatori, santi, poeti e telefonisti, e per non rinunciare al nostro passatempo nazionale preferito – la chiacchierata al cellulare -siamo disposti anche a “tradimenti” reiterati. Sono i passaggi da un gestore telefonico all’altro, oggi sempre più rapidi e facilitati dalle compagnie che ti accolgono, un po’ meno da quelle che cerchi di abbandonare. Quelle – in verità – ti mettono un po’ di ostacoli…

    Gli specialisti di marketing dei vari gestori mettono in piedi un corteggiamento spasmodico verso i clienti potenziali. Può capitare di cedere, per convenienza economica, ma, passato l’entusiasmo della conquista, i call-center delle compagnie telefoniche smettono di essere amabili ed efficienti come avveniva durante il corteggiamento. Che fare, allora? Leggi tutto…

  • Vi capita spesso di avere un momento di calo? A metà mattina, magari, vi si annebbia la vista, rallentano i riflessi, o più semplicemente avete un “buco allo stomaco”? Ecco, forse questo dipende dal fatto che siete un po’ troppo dipendenti dagli zuccheri…

    L’eccessivo consumo di zucchero – specie di quello bianco – è alla base di una serie di patologie, innanzitutto il diabete. Senza arrivare alle forme più gravi, dovete sapere che molte persone – magari senza saperlo – hanno problemi di metabolismo degli zuccheri. Qualcosa che si può aggravare con un’abitudine alimentare scorretta. Se avete voglia di un dolcetto, niente di grave. Ma se preferite regolarmente caramelle, cioccolatini e pasticcini a pane e cioccolata, o pane e olio, allora rischiate di entrare in una spirale pericolosa. Leggi tutto…

  • Tutto in una notte. Le banche chiuse e la gente fuori che protesta. Sono milioni di persone. Chiedono di riavere i loro risparmi, vogliono portarli all’estero prima che diventino carta straccia. Erano carta moneta, fino ad oggi. Non si sa quello che potrà succedere domani. Che cosa ne sarà dei mutui, dei salari, delle pensioni? Tutto spazzato via.

    Ecco, questa sarebbe la fine dell’euro, secondo uno scenario che molte banche internazionali stanno sperimentando, per non essere impreparate a questa eventualità, per quanto remota. Calcolano il valore delle cose, dei beni e del lavoro delle persone, tutto nelle vecchie monete nazionali. Risultato: ci perderebbero gli Stati forti come quelli deboli, la Germania come l’Italia. Lo scrivo perché il 29% di voi telespettatori oggi ha risposto “sì, vorrei tornare alla lira”. Leggi tutto…

  • L’economia verde, le fonti rinnovabili, possono essere un volano per uscire dalla crisi? E’ un fatto che mentre alcune grandi aziende italiane sono travolte dalla recessione, altre piccole e medie imprese crescono nel fatturato e la loro produzione non conosce flessioni. Sono quelle della green economy. Producono biocarburanti che non minacciano le colture di cereali destinati all’alimentazione, catturano la luce del sole con un sistema di specchi e con il sale dell’acqua di mare la mettono in rete, si associano per produrre le nuove auto elettriche. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario