Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Quale sarà il futuro dei giovani italiani? Mentre economisti, giuslavoristi e anche filosofi si interrogano sulle possibili soluzioni alla crisi di occupazione, i ragazzi continuano a vivere. E la vita prende una sua forma. Quella di oggi, per un ventenne, sembra poco più che l’anticamera di una vita piena. Studio, stage e lavori precari, e poi tanti social network: la ricerca dell’inclusione sociale è uno dei principali problemi.

    Perché se sei senza lavoro, e hai finito gli studi, fai fatica a trovare un’identità, un posto nel mondo. Anche per il fatto che continui a dipendere economicamente dalla famiglia. Secondo la Commissione Europea un quinto dei giovani rischia la povertà o l’esclusione sociale, solo un terzo è occupato, mentre un terzo non lavora da almeno un anno. Ma siccome la vita deve trovare spazio, allora sono i giovani europei a prendere iniziativa: lasciano i loro paesi di origine, emigrano verso il Sudamerica, la Nuova Zelanda, l’Australia. Anche gli italiani sono in linea con questa tendenza: secondo il rapporto Eurispes 2012 il 60% delle persone tra i 18 e i 34 anni è disposto a cambiare paese per cercare di ottenere un lavoro. Sperano di trovare migliori opportunità di vita. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario