Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Una mezzora di passeggiata al giorno di buon passo, molte verdure e pochi formaggi, niente fritture eccessive e carne ai ferri bruciacchiata, perché anche la cottura conta, oltre alla scelta dei cibi. Insomma, per evitare che il valore del colesterolo Ldl salga troppo e che questo ci esponga al rischio di infarto o ictus, conviene cambiare stile di vita. Niente di punitivo, però. Una volta imparate le regole di una alimentazione più sana avrete conosciuto anche il gusto della semplicità, dei cibi buoni e salutari. E a quel punto, uno strappo alle regole ogni tanto non farà male a nessuno…l’importante sarà avere assunto la giusta misura nelle scelte alimentari quotidiane.

    Il colesterolo è qualcosa che noi produciamo, ed è importante perché si trasforma in ormoni cortisone, acidi biliari… ne produciamo di due tipi: Ldl, quello considerato pericoloso, perché porta alla formazione di placche nelle arterie, e quindi aumenta il rischio di trombi, infarti e ictus, e Hdl, quello cosiddetto buono, che fa il lavoro contrario, porta via il colesterolo dai tessuti e ne facilita lo smaltimento attraverso il fegato. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario