Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • E’ uno degli incubi ricorrenti dei pendolari, quelli che si svegliano con l’ansia, all’alba, prima che la sveglia abbia suonato, e si affrettano in stazione, dove sanno che troveranno un treno affollato, sporco, e spesso in ritardo.

    Eppure non hanno alternative, specialmente con gli aumenti continui del prezzo dei carburanti. Sono sempre di più quelli che prendono il treno, mattina e sera, dal lunedì al venerdì: per motivi di studio o di lavoro, e naturalmente per motivi economici, fanno i fuori sede pendolari.

    E se il due gennaio 2013 tutti i duemilioniottocentomila italiani che abitualmente viaggiano sui treni locali, dopo essersi svegliati con la solita ansia, scoprissero –  una volta giunti trafelati in stazione – che il treno l’hanno perso davvero, e anzi che i treni locali sono stati cancellati tutti, definitivamente? Ve lo immaginate?

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario