Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Andare per funghi ai margini della città, come Marcovaldo, il protagonista delle novelle di Italo Calvino, può essere davvero rischioso, si può finire all’ospedale a causa delle sostanze tossiche e dei metalli pesanti che questi organismi viventi possono assorbire in un ambiente inquinato.

    A parte le scampagnate di periferia, anche i funghi cresciuti nella fitta vegetazione di un bosco incontaminato sono organismi viventi molto diversi tra loro, per questo perfino i più esperti fungaroli potrebbero trovarsi in difficoltà, e farebbero bene a rivolgersi alle associazioni micologiche per verificare le proprie conoscenze, prima di consumare il contenuto dei loro cestini. Per i funghi velenosi non esiste antidoto, c’è solo la lavanda gastrica…. Leggi tutto…

  • Autunno, cadono le foglie  e arrivano i conguagli. Avete fatto caso che se siete in credito verso l’azienda erogatrice di energia, allora i tempi si fanno incredibilmente più lunghi? Se poi avete una contestazione, non parliamone neppure…

    A proposito, vi siete ricordati di leggere il gas? Nel vero senso della parola, intendo. Sapete che le bollette del gas hanno una riga, persa tra le mille della prima pagina, dove si consiglia di telefonare pochi giorni prima dell’emissione della fattura successiva e comunicare l’autolettura. Leggi tutto…

  • Dice che stiamo invecchiando… dice che nel 2050 i sessantenni saranno più dei quattordicenni, in tutto il mondo… è una previsione delle Nazioni Unite, basata sui dati di oggi. E l’Italia è perfettamente in linea con questa tendenza, se è vero che già quest’anno, nel 2012, il 27% della popolazione ha superato i sessant’anni.

    Sappiamo che le condizioni generali di salute sono migliorate, e la speranza di vita si è allungata. Questi sono dati statistici che possiamo solo registrare, ma come stanno davvero gli anziani di oggi, e come staranno quelli di domani? Leggi tutto…

  • Se vostra figlia vi porta a casa il nuovo fidanzato, e vi dice che fa il consigliere regionale, voi che cosa pensate? Se per caso vi mettete istintivamente una mano sul portafoglio, allora è segno che la vostra sfiducia nella politica è arrivata al livello di guardia..

    Battute a parte, i cittadini si sentono completamente tagliati fuori dalla politica, e fanno fatica a credere che qualcosa possa cambiare davvero, anche ora che un decreto del Governo Monti ha tagliato il numero dei consiglieri regionali, e ha fissato nuove regole in tema di sprechi di denaro pubblico. Leggi tutto…

  • Avete pensato di cambiare la lavatrice o il frigorifero? Magari quelli che avete in casa sono un po’ vecchiotti, magari consumano troppa elettricità, però, ora che ci pensate, si può tirare ancora qualche mese, un anno addirittura.

    Potrebbe esserci un’altra spesa improvvisa, un tubo che si rompe, o – che so io – un regalo di nozze da fare a qualche parente, una riparazione dell’auto, insomma qualsiasi cosa che comporti un esborso di denaro non prevedibile.

    Ecco il motivo principale della crisi dell’industria dell’elettrodomestico in Italia – la caduta della domanda, e il potere d’acquisto degli stipendi ai minimi dal 2000. Non ci sono soldi, figurarsi se uno si mette a comprare la lavatrice nuova! Leggi tutto…

  • EPA e DHA sono le sigle dei due acidi grassi polinsaturi che noi tutti ormai – schiavi delle mode salutiste – ci siamo abituati chiamare Omega 3. Stanno nelle membrane delle nostre cellule – che chiunque vorrebbe tenere in forma fino a cent’anni, almeno – e hanno a che fare con le funzioni cardiovascolari, e con quelle renali, aiutano anche il sistema immunitario. Insomma, detta così, vorremmo immergerci subito in una vasca traboccante di Omega 3.

    Leggi tutto…

  • Indovinate chi è stato più colpito dalla congiuntura economica di questi terribili mesi, e insieme dalle manovre correttive di bilancio?

    Facile: gli anziani. Hanno subito l’aumento del costo della vita e la diminuzione del potere d’acquisto delle loro pensioni, alcuni si sono dovuti anche rassegnare al blocco delle indicizzazioni, cioè dell’adeguamento automatico all’inflazione. Poi ci sono l’aumento dell’Iva, la nuova Imu, i rincari delle tariffe di energia e trasporti. Leggi tutto…

  • Chi difende i diritti delle parti deboli in un contratto tra un consumatore e un’impresa? Da oggi,  oltre al giudice civile c’è l’Antitrust, l’organismo che regola la concorrenza. Beh, è una buona notizia, siamo contenti di sapere che qualcuno prende le nostre difese…

    Ma di cosa si tratta esattamente, e soprattutto quali poteri nuovi sono in campo per evitare soprusi e vessazioni da parte delle aziende?

    Intanto, parliamo soprattutto di contratti di massa, ovvero di quei formulari prestampati che tutti ci chiedono di firmare come se li avessimo letti – e noi li dovremmo leggere davvero, prima di prendere impegni con aziende che ci vendono beni o servizi. Leggi tutto…

  • Quante sono? Seicentomila, forse, ma potrebbero diventare alcune migliaia, decine di migliaia, nel giro di qualche anno. Sono le persone che durante trenta o quarant’anni di lavoro hanno versato i contributi pensionistici, poi quando arriva il momento – e per alcuni il momento è oggi –  chiedono di ricongiungere i versamenti fatti ad enti previdenziali diversi, ed ecco, a quel punto arriva la mazzata!

    Quanto costa la ricongiunzione dei contributi? Era gratuita, fino al 2010, poi, grazie alla legge 122/10 è diventata onerosa, e che oneri! Duecentomila euro, trecentomila, per garantirsi una pensione equa…chi se lo può permettere? Leggi tutto…

  • Ci sono alternative improponibili, e certamente la scelta tra salute e lavoro è tra queste. Il conflitto è esploso a Taranto, da quando un giudice ha ordinato lo spegnimento degli altiforni, per salvaguardare la salute delle persone.

    A livello industriale, vuol dire riorganizzare la produzione dell’acciaio, limitarla alla fase di laminazione di un prodotto importato. Ci sono in ballo posti di lavoro, e soprattutto c’è la vita degli abitanti del rione Tamburi – secondo i dati della Asl di Taranto i ricoveri per cancro sono raddoppiati nei primi sei mesi del 2012, rispetto a un anno prima. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario