Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Avete notato che sembriamo tutti un po’ più giovani, noi che siamo cresciuti nella società del benessere e siamo così fortunati da non aver vissuto una guerra all’interno dei confini nazionali?

    Soprattutto negli Stati Uniti, in misura minore da noi, visto che in Italia il boom economico è arrivato più tardi, la generazione additata come “privilegiata” oggi è quella dei baby boomers, giovanili cinquanta-sessantenni, che hanno raggiunto condizioni professionali e di reddito medio-alte, e godono di una serie di vantaggi – dalla buona salute, ai soldi, alle proprietà immobiliari, ai ruoli magari dirigenziali o comunque di tutto rispetto.

    Certo che non parlo degli esodati, quelli che dopo quarant’anni di lavoro vorrebbero andare in pensione, e invece si trovano la porta sbattuta in faccia dal ministero del Welfare. Anzi parlo proprio di quelli che in pensione non ci vogliono andare, e in compenso mantengono generazioni di figli trentenni, giovani incerti e arrancanti, coi loro lavori precari, dietro a genitori in formissima, che magari fanno jogging tutti i giorni prima di andare in ufficio, iperconnessi in rete coi loro mille gadget elettronici.

    Qual è il punto? Questo mi chiedo. Dove ci potrà portare questa generazione che non vuole invecchiare e invece chiede di restare in pista, per trasmettere la propria esperienza ai figli-nipoti-pronipoti? Non lo sappiamo ancora, ma lasciamo tempo al tempo…anche perché non c’è nessuno che li scalzi, i baby boomers, nessuno che ne abbia la forza. Vivono una condizione storicamente unica, non ripetibile in futuro, e che è costata sacrifici alla generazione precedente, quella che ha conosciuto la guerra, e anche la fame, prima di arrivare all’era del benessere diffuso.

    Non hanno bisogno di un avvocato, i baby boomers over 50, si difendono benissimo da soli, hanno in mano tutti gli strumenti per farlo.

  • 2 Commenti

    WP_Modern_Notepad
    • E’ quello il problema, hanno tutti i strumenti per farlo…

    • Allora questo nostro benessere non è tutto farina del nostro sacco!! Siamo stati fortunati a nascere in un momento particolare!! Ma penso che la generazione dei nostri figli-nipoti non è più stupida di noi!! E se non hanno un lavoro fisso , se sono incerti e arrancanti non è colpa loro : quando non si ha un lavoro certo e sicuro , non si diventa autonomi e maturi!! E’ questa casta di lavativi di politici che crea questa loro incertezza!!

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario