Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • La legge di stabilità stabilisce tagli nel settore della sanità, e prevede aumento dei ticket. Ora il Governo vara una riforma che razionalizza le risorse degli ospedali, con lo scopo di riordinare la distribuzione dei posti letto e la loro funzione.

    In teoria, sarebbe un bel sistema, quello dove funzionano a pieno regime solo i reparti iper-specializzati, e quindi anche più affidabili per curare le diverse patologie. L’orientamento dovrà essere espresso entro il 31 dicembre, la riorganizzazione si svilupperà nel biennio 2013-15. Leggi tutto…

  • Pensate che le patate facciano ingrassare? Vi sbagliate, hanno meno calorie di pane, pasta o riso, e sono altrettanto digeribili. Allora perché in America vorrebbero escluderle dal menu delle mense scolastiche? Perché hanno un alto indice glicemico, questo significa che se si mangiano regolarmente inducono la produzione di maggiore quantità di insulina, che non fa bene a giovani sovrappeso, come sono tanti ragazzini americani, futuri potenziali diabetici di tipo due.

    Tutto va mangiato con moderazione, variando il più possibile. Allora, cerchiamo di scoprire se questo tubero, che diamo per scontato come contorno di una bistecca, abbia invece qualche  abbinamento “ideale”, e una stagionalità, e quanto perda o conservi nel tempo. Leggi tutto…

  • Se non lo metti per almeno una stagione vuol dire che non ti piace più. Questo è l’adagio che si ripete tra amiche parlando di abiti che passano anni nei nostri armadi. E’ un po’ vero, separarsi da un vestitino che ci sembrava indispensabile fino a qualche mese fa può essere difficile, anche per quelle che non soffrono di patologie da accumulo.

    Prima della crisi il fenomeno era ancora più esteso, abbiamo vissuto nel benessere e continuiamo ad averne gli armadi pieni, soprattutto noi donne. Oggi qualcosa è cambiato, la crisi dei consumi è ufficiale, ma anche se si compra di meno non è detto comunque che chi ha avuto in passato maggiori possibilità non abbia conservato qualcosa da smaltire. E allora?

    Leggi tutto…

  • Nel passaggio da un vecchio modello economico a uno nuovo che ancora non si vede, i dolori li patiscono i giovani, che si trovano in mezzo. Il dato statistico della disoccupazione al 35% tra quanti hanno meno di 24 anni è un record, ma non dice tutto. Questi ragazzi che non lavorano sono solo vittime del sistema oppure hanno anche loro delle responsabilità?

    Sono schizzinosi nella scelta tra le opportunità – scarse – offerte dal mercato, rifiutano lavori precari e aspettano un’occasione a tempo indeterminato? Non sembra che sia così. Leggi tutto…

  • La principale fonte di assorbimento di sostanze inquinanti è l’alimentazione. Quindi, se è vero che l’inquinamento è dappertutto, ormai, è ancora più vero che nelle zone dove la concentrazione di sostanze velenose è più alta, e si mangiano cibi prodotti sul posto, ci si ammala di più.

    E non si tratta solo di sostanze che si stratificano nel nostro organismo e che non riusciamo a smaltire, ci sono anche quelle che attraversano il corpo umano e lo danneggiano al semplice passaggio – come l’arsenico, che non si accumula ma ci colpisce ugualmente. Non si tratta neppure di sostanze sempre cancerogene, ci sono alcuni elementi che non causano tumori ma modificano geneticamente intere generazioni di persone. Leggi tutto…

  • Nelle classifiche internazionali sul valore degli stipendi l’Italia è messa abbastanza male. Certo Spagna, Portogallo e Grecia stanno peggio, ma insomma, con l’inflazione che cresce… da noi la questione salari sta diventando strutturale, un dato che affonda le radici nel passato, perché nel nostro paese il valore del lavoro è tenuto in scarsa considerazione, e a questo si aggiungono le tasse in costante aumento.

    Così si sta formando una nuova classe sociale di poveri, che lavorano, guadagnano, e però non riescono ad arrivare alla fine del mese… Leggi tutto…

  • Di cosa parliamo quando parliamo di famiglia? Certo, se pensiamo ai nostri genitori, persone nate nella prima metà del novecento, ci vengono in mente matrimoni durati quaranta o cinquant’anni…

    Ma noi invece, che famiglia abbiamo oggi? Che cosa abbiamo scelto, o cosa ci è capitato di vivere? Leggi tutto…

  • Leggerete questa scritta in varie piazze italiane, sabato e domenica prossimi. E’ lo slogan della Giornata Mondiale del Diabete. Una malattia cronica, che costa tanto al sistema sanitario nazionale perché è sempre più diffusa, e spesso viene diagnosticata quando è già in fase avanzata.

    Non provoca sintomi, il diabete dell’adulto, quello di tipo due, mentre la malattia rara, che comunque oggi interessa circa duecentocinquantamila persone in Italia e si chiama diabete uno, qualche segnale lo lancia. Ci si ammala di diabete uno soprattutto da bambini, mentre il diabete due è in genere una malattia dell’età adulta, comunque sono in aumento i casi di pazienti affetti da diabete di tipo due prima dei vent’anni. Leggi tutto…

  • L’altro giorno ero al telefono con un addetto al call center di una grande azienda. Stavo facendo un acquisto e ho chiesto di caricare i relativi punti sulla mia carta fedeltà. Quando gli ho detto “cosa succede se dovesse cadere la linea, mi richiamate?” – l’operatore telefonico mi ha risposto: “non si preoccupi, sappiamo chi è, veniamo a prenderla!”

    Era una persona di spirito e ha voluto fare  una battuta, ma in qualche modo mi ha ricordato che ormai essere titolare di una carta fedeltà vuol dire regalare a un’azienda i propri dati, in cambio di qualche sconto su alcuni prodotti e servizi e di un omaggio, di quando in quando. Leggi tutto…

  • E’ quello che fa la differenza in una grigliata. Calcolare il tempo esatto di cottura per ciascuno dei lati, per evitare che i succhi si disperdano, e per conservare la morbidezza dell’alimento. Cosa grigliare è un’altra questione, perché la carne non tutti la mangiano, e comunque è sempre meglio non abusarne…

    Ma quella volta che si decide, e quando il portafoglio lo consente, sapete come fare per evitare i danni di una cattiva cottura? Qui di seguito trovate qualche consiglio… Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario