Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • “Venga, venga, signo’!  un po’ indietro…. Ecco! A posto così!”…

    La signora esce dalla macchina e lui le si affianca – aspetta l’obolo, anzi lo pretende come se fosse dovuto. E non se ne va. Rimane in attesa.

    La signora cerca qualche spicciolo, fruga nel borsellino, ma non riesce a mettere insieme un euro. “Ho solo questo, di spiccioli, mi spiace”. Gli allunga le monetine, lui le prende, considera il gruzzolo, e fa la faccia storta, lancia un’occhiata di disappunto alla signora che nel frattempo si è allontanata, stretta nel cappotto e nei suoi pensieri – la ritroverò, la macchina? Magari con una ruota a terra, o con un graffio lasciato di proposito sulla fiancata…oppure con una multa, visto che l’ho lasciata fuori dagli spazi delimitati da strisce blu.

    Ecco, ora ditemi voi: c’è qualcuno che non abbia mai vissuto una scena simile – nei panni dell’automobilista, intendo?  I posteggiatori abusivi sembrano intoccabili, per il fisco risultano nullatenenti quindi anche quando vengono sanzionati non pagano, tanto non hanno nulla da temere…

    Se finiamo nelle loro mani, è a causa dell’eterno dilemma – dove lascio la macchina? – che segna le nostre giornate. La ricerca del parcheggio scandisce i tempi di vita, e alimenta le ansie. Normalmente il posto non si trova, ci sono troppe macchine in giro, ed è impossibile che gli spazi disponibili per la sosta crescano allo stesso ritmo delle auto in circolazione, le nostre città furono progettate in altri tempi, con altri criteri.

    E allora? Ci sarebbe il trasporto pubblico. Mi sembra di sentire le vostre proteste – lo so, gli autobus passano raramente, le metropolitane coprono solo pochi chilometri… per questo poco fa ho usato il condizionale.

    In effetti sembra un problema senza soluzione. Gli enti locali sempre in bolletta cercano di fare cassa coi parcometri, gli abusivi prendono le loro tangenti, e i cittadini spesso si trovano a subire soprusi anche quando devono parcheggiare nelle aree intorno agli ospedali e ai cimiteri… Ecco, questa poi è la parte più odiosa di tutta la storia.

  • Un commento

    WP_Modern_Notepad
    • La vogliamo chiamare guerra tra poveri? O mancanza del rispetto delle leggi? Menefreghismo da parte delle autorità? Le variabili sono tante, la soluzione? Nessuna! Perchè manca proprio la volontà di sistemare il tutto, trasporto pubblico compreso.

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario