Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • In tempi come questi, con la crisi che morde e la disoccupazione diffusa, e soprattutto con uno stipendio che non è più quello di una volta, nel senso che vale di meno, cosa rimane da fare? C’è la vecchia arte di arrangiarsi, talento nazionale.

    Ecco, se applichiamo questo ragionamento alle donne, da sempre multitasking, riusciamo a spiegarci perché le quaranta-cinquantenni hanno deciso di rimboccarsi le maniche e darsi da fare anche fuori casa.

    I mariti sono disoccupati, o cassintegrati, o prepensionati-esodati. E loro, le mogli?  Hanno abbandonato il ruolo di casalinghe scoraggiate, che non cercavano lavoro per fronteggiare la necessità di assistere figli e anziani di famiglia, e si sono rimesse in gioco. Cosa fanno queste donne rientrate nel mercato del lavoro in età avanzata? Molte di loro sono diventate assistenti familiari e collaboratrici domestiche. Lavori un tempo lasciati a donne straniere, anche a causa degli stipendi bassi.

    Adesso tutte hanno più bisogno  di guadagnare, come e più di prima, e i lavori di assistenza sono i più richiesti, nello stallo generale dell’occupazione. Risultato, secondo dati Inps, dal 2008  badanti e colf italiane sono in aumento, del 20% in percentuale. Stipendio medio tra gli ottocento e i milledue mensili, del tutto in linea con la media di tanti lavori precari…

    Molte di queste donne sono l’unico sostegno al reddito della famiglia. Sono single, madri con figli a carico, mogli di disoccupati, sono brave a fare un lavoro che tradizionalmente hanno sempre dovuto sostenere – gratuitamente, e in famiglia, crescendo figli e nipoti e badando agli anziani – e comunque sono anche disposte a frequentare i corsi di formazione professionale, che difatti si moltiplicano in Italia.

    In tempo di crisi, sono i più forti a farsi avanti. Le donne, appunto.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario