Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Sono passati sette mesi. Faceva caldo, si avvicinava l’estate, quando le terre emiliane furono sconvolte dal terremoto. Crolli di edifici, e di campanili, ma anche di capannoni industriali, una delle regioni trainanti del sistema produttivo nazionale improvvisamente paralizzata.

    Ecco, in Emilia non si sono arresi. Le imprese non hanno smesso di lavorare, combattono ancora per rialzarsi, alcune ci sono già riuscite, nessuna ha aspettato gli aiuti di Stato per ripartire, chi ha potuto ha anticipato i soldi, perché preferiva indebitarsi piuttosto che rifiutare gli ordini in arrivo dall’estero.

    L’Emilia, la provincia di Modena in particolare, è tra le aree a più alto indice di export di tutto il territorio italiano. Oggi le aziende di quella regione possono dire di non aver perso clienti. E ci tengono a farlo sapere, non vogliono che gli investitori stranieri si spaventino di fronte ai soliti ritardi della burocrazia italiana, e vadano altrove.

    Qualche giorno fa a Mirandola hanno organizzato una manifestazione di piazza a base di Zampone e Cotechino Igp. Due delle eccellenze gastronomiche nazionali. La storia racconta che gli abitanti, per sopravvivere durante il lungo assedio del 1511, si inventarono proprio lo Zampone, e la città si salvò. Oggi gli emiliani ci riprovano. Vogliono ripartire a colpi di prodotti tipici. E noi possiamo aiutarli. Ad esempio, acquistando una confezione di Parmigiano reggiano del consorzio, che reca sull’etichetta la scritta “1 €/Kg per rinascere – Un aiuto ai caseifici terremotati del Parmigiano Reggiano” avremo contribuito a finanziare la ripresa delle attività produttive. Un euro per ogni chilo di parmigiano venduto servirà ad aiutare le imprese danneggiate. E questa è solo una delle iniziative di solidarietà. I consorzi ne hanno organizzate tante. Pensateci, quando andate a far la spesa per la cena dei giorni di festa.

  • 2 Commenti

    WP_Modern_Notepad
    • mdemedici scrive:

      Grazie a Lei, Leana, e ai telespettatori che ci hanno seguito in questi primi tre mesi, e tanti auguri di Buone Feste! Fuori tg tornerà in onda a partire dal 7 gennaio 2013.
      Un saluto da tutti noi! A presto!

    • Bellissimo servizio ,grazie

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario