Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • E’ finito. Il modello sociale fondato sul risparmio, quello che consentiva alle generazioni successive di vivere con maggiori agi economici rispetto alle precedenti, appartiene a un’epoca ormai lontana. I ragazzi di oggi, che vivono la precarietà in ogni aspetto della loro vita, hanno già imparato che nell’orizzonte dei prossimi anni non ci sarà una casa di proprietà, molti di loro rimarranno in affitto, perenne.

    Cambierà questa situazione? Oggi sembra tutto fermo, il mercato immobiliare ha perso più del 25%. Non si riesce ad immaginare una risalita, non per il momento. Se ne riparlerà tra sei mesi, forse…

    Come è avvenuto per la crisi economica, gli impatti reali del fenomeno sulla società arrivano col tempo. Se guardiamo ai dati statistici attuali noi italiani siamo ancora all’80% proprietari della casa dove abitiamo, ma in realtà il meccanismo ha già impattato contro il muro della recessione e si è bloccato. Il mercato immobiliare è fermo, non si vende e non si compra, il sistema creditizio non si assume alcun rischio, quindi i mutui languono, e infatti le richieste sono calate del 42%, non solo a causa dell’incertezza sul futuro, ma anche per via della scarsa disponibilità delle banche ad andare incontro ai bisogni delle persone.

    Il ceto medio, che un tempo si poteva permettere una casa, anche indebitandosi, e la lasciava in eredità ai figli, sembra quello più colpito dalla crisi. Oggi si sta in affitto, e non si può mettere da parte neppure un euro…i giovani potranno ereditare un giorno l’appartamento dei genitori, ammesso che non sia stata venduta nel frattempo la nuda proprietà, per far fronte ad altre spese. E tutti dovranno ristrutturare le loro aspettative, anche simboliche, sul valore tipicamente italiano della casa di proprietà. Non per scelta, ma per forza.

    Comments

    comments

  • Un commento

    WP_Modern_Notepad
    • Daniele scrive:

      I patti territoriali, nati per calmierare l’affitto, non son stati aggiornati al ribasso da quando è diventata palese la crisi. Queste sono le reali politiche per la casa fatte dai comuni… ovvero nessuna!!!

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario