Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • lavatriciLa vita media dell’essere umano si allunga, ma si riducono le aspettative di vita delle lavatrici. Va bene, direte voi, e allora? Tutto qui? Se è così ce ne faremo una ragione.

    Fino a un certo punto. Perché le lavatrici, come le lavastoviglie e i frigoriferi, gli elettrodomestici insomma, entrano nella nostra vita, e influiscono in certa misura sulla qualità del nostro quotidiano, oltre che sul portafoglio.

    Quando – un anno fa – abbiamo parlato di elettrodomestici, ci ha scritto un tecnico riparatore, per raccontarci che i suoi clienti sono molto riluttanti all’idea di cambiare la lavatrice, e lui stesso li sconsiglia, perché sa che le macchine nuove hanno una minore solidità di quelle di un tempo. Fino a quando non si sono rotte in modo irreparabile, conviene tirare avanti.

    Ma perché gli elettrodomestici durano meno? Perché altrimenti non si vendono quelli di ultima generazione, che inondano continuamente il mercato, con innovativi sistemi di risparmio energetico – sempre benvenuti – ma anche con meccanismi destinati a incepparsi dopo qualche anno dalla scadenza della garanzia. Insomma, se alla fine degli anni ’90 una lavatrice durava in media dodici anni, oggi siamo a soli sei anni…

    Come ci difendiamo? Possiamo provare a scegliere prodotti con garanzie più lunghe, ma in effetti non esiste difesa per il consumatore di un mercato che per vendere fa affidamento sull’invecchiamento “precoce” dei suoi stessi prodotti,  sulle previsioni di guasti “programmati”, sull’obsolescenza di materiali, sulla qualità medio-bassa, e sull’impossibilità di aggiustare alcuni meccanismi una volta che si sono rotti. Tra la riparazione e la sostituzione a basso costo i clienti alla fine scelgono la seconda via.

    E allora? In rete si stanno organizzando, con una serie di laboratori di riparazione alla portata di tutti, per spiegare i trucchetti utili ad allungare la vita media di un oggetto, per favorire la sopravvivenza dei gadget elettronici… A volte basta un nulla, magari è colpa di un caricabatterie che non funziona, o c’è qualche ingranaggio da ripulire. Certo, un po’ bisogna esserci portati. Se non ve la sentite, o non avete l’attitudine ad immaginare una soluzione creativa a un guasto elettronico, allora rassegnatevi. Perché non ci sono più le lavatrici di una volta.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario