Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • uffici comunaliUna cinquantina sono già in bancarotta, quasi sessanta sono in fase di pre-dissesto, e se ne contano centinaia in condizioni critiche. Tra i casi più gravi ci sono ben dieci comuni che superano i cinquantamila abitanti. E tagliano sulla manutenzione delle strade, su scuole e asili, sui servizi sociali per aiutare i disabili e i loro familiari. Nell’elenco ci sono Napoli, Palermo, Reggio Calabria, insomma i comuni in crisi di fondi si trovano in maggioranza al Sud, e per il resto sono distribuiti soprattutto  tra Lazio e Lombardia.

    Un comune in stato di dissesto, pieno di debiti e vuoto di entrate, deve comunque fare fronte ai servizi essenziali considerati spese obbligatorie, il personale, l’energia elettrica, la polizia locale. Le altre uscite non sono considerate obbligatorie. Così finisce che vengono trascurate le strade, non si ripianano le buche, non si completano i lavori nei cantieri avviati… Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario