Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • bici in cittàPensate alla strada che percorrete ogni giorno per andare al lavoro, a scuola, all’università, al mercato per fare la spesa, dal medico di famiglia, al cinema…. Insomma: pensate ai chilometri che percorrete e al mezzo di trasporto che usate. Li fareste in bicicletta?

    Per la prima volta le vendite delle bici sono cresciute più di quelle delle auto, che invece continuano a perdere porzioni di mercato. Certo, Roma è molto indietro non solo rispetto ad altre capitali europee ma anche rispetto ad altre città italiane. E poi si rischia la salute, con tutte le polveri sottili che si respirano in centro, e si rischia di essere tirati giù da qualche automobilista, che guida e magari nel frattempo gioca col telefonino…

    Si tratta di cambiare mentalità, di riorientare le politiche dei trasporti urbani. Ci vuole una volontà politica e ci vogliono soldi, le due cose vanno insieme, perché investire in una ristrutturazione della circolazione di una città grande, media o piccola, significa anche scegliere di spostare risorse finanziarie da altri progetti alla mobilità locale.

    Sono molte le forze che si oppongono al cambiamento. Pensate però ai problemi delle nostre vite quotidiane, all’aria che respiriamo, al traffico che dobbiamo subire, alle difficoltà di trovare parcheggio, ai costi delle zone a striscia blu, per non parlare del prezzo dei carburanti, assicurazioni, bollo auto, garage… quanto cambierebbe la nostra vita se viaggiassimo a pedali?

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario