Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • mensa dei poveriVi ricordate quando è cominciata la crisi economica? Nel 2008, anche se all’epoca non ne avevamo piena consapevolezza..gli effetti si sarebbero fatti sentire “a scoppio ritardato”. Lo stesso accade oggi. Da qualche parte si annuncia un timido segnale di ripresa, ma ci vorranno mesi, anzi anni, prima che i vantaggi si possano distribuire su tutti i livelli sociali, e la realtà della vita quotidiana è durissima per molte persone. Sono sempre di più, e appartengono ora anche alla classe media quelli che si mettono in fila tutti i giorni alle mense dei poveri.

    Sono persone che hanno perso il lavoro, hanno dovuto dichiarare fallimento, o hanno raddoppiato le spese a causa di una separazione, o non riescono a pagare le rate del mutuo… è aumentato il numero dei nuclei familiari vulnerabili, esposti alla povertà relativa, non appena una spesa imprevista si affaccia nella routine quotidiana.

    Le misure di sostegno messe in piedi finora per i redditi bassi sono provvedimenti tampone…possono aiutare a pagare una bolletta, una visita medica urgente…

    Quello che resta senza risposta è se domani queste persone, scivolate dalla condizione di benestanti giù fino a quella di poveri, riusciranno a risalire la china o se il divario economico che si è approfondito nella nostra società disegna una nuova Italia diseguale, dove chi era già ricco è diventato più ricco, mentre tutti gli altri vedono giorno per giorno crescere le proprie difficoltà.

    Intanto dall’Europa – che poi siamo noi, contribuenti degli Stati membri – arriveranno fondi per 3,5 miliardi a partire dal gennaio 2014, per sostenere l’uscita dalla povertà estrema di una parte dei cinque milioni di persone che non hanno di che vivere. Sarà in vigore fino al 2020 il fondo europeo per i bisognosi, scommettiamo che rimarrà in parte non speso? Non abbiamo ancora finito di impiegare i soldi assegnati entro il 2013…

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario