Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • tanti soldiLa scadenza del 24 gennaio è sempre valida, ma se qualcuno non riuscisse a pagare in tempo non verranno applicate sanzioni, vista l’incertezza, basterà recuperare entro giugno. Sto parlando della mini-Imu e di quel che resta della tares, la tassa sui rifiuti. Il caos è tale che non tutti i bollettini sono stati recapitati, e c’è da credere che non arriveranno in tempo. Il problema dipende dalla mancanza di tempestività delle decisioni. Il risultato è un generale spaesamento, anche a causa della somma di scadenze in cui confluiscono tasse diverse…

    La mini imu si paga solo nei comuni che hanno alzato l’aliquota rispetto al livello fissato dallo Stato, e sono 2401 città. In mille di questi comuni si deve pagare anche se l’importo è inferiore alla soglia di dodici euro. E’ stato deciso nei regolamenti comunali.

    Perché non ci hanno pensato per tempo ad accorpare la rata di gennaio con la scadenza di dicembre? E’ mancata la decisione politica, le scelte sono arrivate in corsa, e le conseguenze sono visibili nelle code alla posta, in banca… le istruzioni, comune per comune si trovano su internet.

    E chi non usa il computer?

    Prendiamo la Tares, sui rifiuti, che è in effetti una maggiorazione della tassa del 2013, tra saldo e quota servizi indivisibili. In alcuni comuni arriva in doppia versione, una parte su bollettino mav e il resto su F24,. Ma non tutti ricevono le bollette entro la scadenza, anche qui si prevede tolleranza, niente mora né interessi… sarà vero? Come si farà a dimostrare che non abbiamo ricevuto la bolletta in tempo?

    Consoliamoci, si fa per dire. Nel 2014 non si pagherà più Imu ma ci sarà la Tasi che però potrebbe cambiare poco, magari solo qualche regola, e comunque tutto sarà nelle mani dei comuni, il che crea complicazioni. Dovrà essere corretta, poi dovranno deliberare i comuni, che spesso sono in ritardo con le approvazioni dei bilanci. Ma questo sarebbe il federalismo fiscale?

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario