Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • ragazziLa disoccupazione è al 12,5%. Dentro a questo dato ci sono persone senza lavoro da oltre un anno, e se analizziamo solo la situazione dei giovani, si supera il 40% di disoccupati. Ci sono troppi italiani che vivono  senza alcuna forma di protezione e senza speranza.

    Oggi, nel 2014, non basta darsi da fare, oltre a essere disposti ad accettare qualsiasi tipo di offerta, per trovare lavoro. Non è più così da tempo, e infatti ci sono tre milioni e trecentomila persone in Italia che sarebbero disposte a lavorare, ma hanno esaurito ogni energia e non vogliono più neppure cercare, perché non credono che ci sia un’azienda qualsiasi disposta a dare lavoro.

    Non è nemmeno più il caso di parlare della differenza tra chi ha finito l’Università e chi invece si è fermato prima. Le aziende non assumono perché non hanno prospettive di espansione. In questo contesto, disperatamente bloccato, esiste il rischio che una nuova riforma del mercato del lavoro possa addirittura gelare le poche possibilità di movimento che si intravvedono a sprazzi.

    Il Jobs act proposto dal segretario Pd Matteo Renzi dovrebbe introdurre un contratto unico di ingresso, oltre a valorizzare alcuni settori strategici – ambiente, cultura, nuove tecnologie..- e poi alleggerire la burocrazia e velocizzare i pagamenti alle imprese.

    Giusto in questi giorni sono arrivati i primi documenti analitici sulla precedente riforma, la legge Fornero, che non sembra sia riuscita a promuovere un aumento di contratti a tempo indeterminato, anzi pare abbia favorito le scappatoie, perpetuando condizioni poco “garantite” per i nuovi assunti.

    Aspettiamo dunque, e vedremo. Il problema, però, non è teorico, non si riduce a una disputa tra addetti ai lavori. Il problema è come sopravvivere senza lavori.

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario