Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • cartella equitaliaVoi state ancora pensando alla scadenza del bollo auto e magari del canone Rai di quest’anno, ed ecco che arriva la sanatoria per quanti non hanno pagato cartelle, di tasse locali e statali, tributi iscritti per la riscossione fino al  31 ottobre 2013. Sono comprese Irpef e Iva, le multe, il bollo auto, e una serie di altri pagamenti dovuti e non regolati.

    Esclusi invece i contributi Inps e Inail non versati.  Il vantaggio per chi si ravvede è uno sconto sugli interessi di mora. Ma non si può rateizzare il pagamento, tutto deve essere saldato entro il 28 febbraio alle Poste o agli sportelli di Equitalia.

    Finora hanno aderito un migliaio di contribuenti, nonostante non ci sia alcuna riduzione delle sanzioni, né della parte che va a compensare il lavoro di Equitalia o degli altri enti concessionari della riscossione. Conviene pagare soprattutto a chi ha un piccolo debito e tanti interessi di mora.

    Superato il 28 febbraio non si potrà più usufruire della sanatoria. Si dovrà andare a contenzioso o si potrà chiedere una rateizzazione del debito fiscale. Non è che ci siano state grandi file agli sportelli di Equitalia, almeno fino ad oggi. Dovrebbero essere molti quelli interessati al pagamento delle multe. Mille persone sono poche, a fronte dei milioni di cartelle di debito inviate ogni anno.

    Chi avrà pagato entro la fine di febbraio, potrà aspettare fino alla fine di giugno una comunicazione della chiusura dei conti sulle cartelle sanate.

    Allora, vi siete convinti? Che fate, conciliate?

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario