Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • panoramica a una corsiaAvete fatto caso a quanto durano i lavori stradali? Nella capitale, in particolare nella zona di Roma Nord, dopo le grandi piogge, da un mese e mezzo i cantieri sono stati aperti in vari punti nodali della città, e il traffico è quasi sempre rallentato. In assenza di dispositivi di circolazione alternativi, la viabilità resta incanalata entro le corsie ridotte delle strade colpite da frane, i tratti dimezzati della tangenziale…Insomma non ci sono altre possibilità: si continuano a usare le stesse strade di prima, almeno quelle che sono rimaste aperte, solo che i percorsi sono deviati, interrotti, e non si sa quanto tutto questo dovrà durare.

    Quello che avviene a Roma non è un fatto isolato. Le frane minacciano l’80% del territorio delle grandi città. In Italia i problemi che derivano dalla natura del terreno sono aggravati dalle scelte di edilizia che normalmente prescindono dal contesto urbano dove si costruisce. E questo nonostante da anni i geologi ricordino che ogni opera inserita in un territorio – fosse anche un tubo che corre a un metro di profondità sotto la strada – provoca una reazione del terreno circostante. Di questo tipo di reazioni difficilmente si tiene conto quando si progettano le costruzioni.

    Ora, una volta che la frana si è staccata, e ha invaso la carreggiata, quanto dobbiamo aspettarci che durino i lavori stradali? Diciamo che ci vuole un mese per fare i saggi, ed elaborare un’analisi geologica, poi si fa un progetto di consolidamento, e infine si può avviare un cantiere. Tutto questo al netto delle decisioni politiche, delle ordinanze comunali, della burocrazia…

    Insomma, “amici, romani, cittadini” mettetevi l’anima in pace, e organizzatevi ascolti musicali piacevoli che possano alleviare l’attesa mentre siete in coda su una delle strade parzialmente chiuse.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario