Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Partite IvaLa disoccupazione è al 13%. Il nuovo decreto progettato per un rilancio dell’occupazione si concentra sui contratti a tempo determinato, ma non tocca i lavoratori costretti a operare in regime di partita Iva per aggirare le norme di garanzia, che farebbero lievitare il costo per le aziende. Così si ingrossano le file delle “false partite Iva”, affollate soprattutto da donne e giovani che lavorano come dipendenti ma vengono trattati da autonomi. Cosa comporta questa forma di contratto? Il fatto che  i datori di lavoro hanno le mani libere, e possono interrompere la “collaborazione”. Non solo. Risparmiano anche sui contributi, che ricadono sotto un regime diverso da quello del lavoro subordinato.

    I professionisti sono trattati diversamente dai dipendenti, già durante il rapporto di lavoro, non hanno le ferie pagate e neppure i giorni di malattia, e quando smettono di prestare servizio per una certa azienda, e sono disoccupati, non vengono riconosciuti loro sussidi né indennità una tantum.

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario