Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • fecondazione assistitaCi sono voluti dieci anni. Nel tempo, ricorso dopo ricorso, la legge 40 sulla fecondazione assistita ha perso pezzi, ha visto cancellate dalle sentenze alcune norme chiave. L’ultima, quella sull’eterologa.

    La Corte Costituzionale ha giudicato illegittimo il divieto di ricorrere a donatori esterni alla coppia che chiede di accedere alla fecondazione.  Era contrario al principio di uguaglianza dei cittadini davanti alla legge, e al diritto a formarsi una famiglia. Adesso che si fa? Intanto si aspetta di leggere la sentenza una volta depositata. E poi? 

    Si potrà tentare la fecondazione in centri ospedalieri, non si dovrà necessariamente andare all’estero, né ricorrere a un intervento a pagamento. Ora, quello che manca è una nuova disciplina della materia, che torna alla fase precedente, in assenza di regole. Si dovrà riaffrontare l’idea di genitorialità, ora che si potrà diventare anche nel nostro Paese genitori grazie alle cellule donate da persone diverse da quelle che accolgono il figlio.

    Restano indefiniti aspetti cruciali, come quello dell’identità del donatore, o al contrario della segretezza di chi mette a disposizione i propri gameti – ovuli e spermatozoi. E che ne sarà del figlio e delle sue domande, una volta cresciuto? Non avrà diritto di avere notizie sui suoi genitori biologici, o donatori di patrimonio genetico? E su altri eventuali fratelli e sorelle sparsi per il mondo?

    In un panorama europeo articolato in una serie di sfumature legislative sul tema della fecondazione eterologa – che sono risultato di scelte politiche ed etiche – l’Italia resta scoperta, e si dovrà aspettare che la legge venga riscritta, su nuove basi, per sperare di poter uscire da una sorta di compromesso tra due posizioni molto lontane, compromesso che ha prodotto, negli ultimi dieci anni, una legge, un referendum e una trentina di interventi di tribunali di ogni ordine e grado.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario