Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • PRA (1)Se ne parla da anni. Chissà se questa sarà la volta buona, se davvero si potrà semplificare il sistema che oggi attribuisce due diverse competenze, di fatto sovrapposte, alla Motorizzazione e al Pubblico registro automobilistico dell’Aci. Ogni volta che comprate una macchina, sia essa nuova oppure usata, avete l’obbligo di legge di registrarla al Pra, e contemporaneamente dovete pagare una quota di  “costo amministrativo” al Ministero dei Trasporti. Il risultato, oltre alla produzione di due diversi documenti, un libretto di circolazione e un certificato di proprietà, è una spesa media di circa 600 euro, contro i circa 80 della Germania. 

    Su questo tema si combatte su fronti contrapposti, naturalmente. Il governo annuncia l’intenzione di andare avanti nell’accorpamento di Aci e Motorizzazione, che porterebbe all’eliminazione dei certificati di proprietà, ma dove andrebbero a finire i dipendenti delle due strutture? Sarebbero riuniti in un Archivio unico automobilistico, una nuova versione del Pra, ma all’interno del ministero.

    Non è detto che ci si riesca. E poi, restano aperte anche altre questioni. Una parte dei soldi che oggi paghiamo all’atto dell’immatricolazione, una parte consistente, finisce nelle casse delle Province, che dovrebbero occuparsi della manutenzione stradale. Ma le Province saranno abolite. Non è pensabile che venga abolita anche la tassa, più probabilmente finirà alle Regioni, insieme al compito di gestione della sicurezza della viabilità lungo le vie provinciali.

    Insomma, questo cambiamento, se ci sarà, porterà a una rateizzazione del pagamento, perché i soldi non versati in sede di immatricolazione sarebbero “spalmati” sull’imposta di bollo. Potrebbero beneficiarne gli acquirenti di auto usate, che oggi spendono tre o quattrocento euro per un passaggio di proprietà di un’auto che ne vale magari mille. Ma è forte la sensazione che la tassa cambi nome, senza mutare nella sostanza. E a pagare saremo sempre noi.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario

    maggio: 2014
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031