Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • mercato-frutta-e-verduraChe cos’è questa deflazione? E poi, soprattutto, riguarda anche noi? Da qualche tempo lo spettro si agita nei Paesi della zona Euro, la paura cioè che l’inflazione rallenti sempre di più, fino a trasformarsi nel suo contrario, coi prezzi in discesa.  Le persone si ritroverebbero nel breve periodo più soldi in tasca, ma a lungo termine anche i salari scenderebbero.

    Peggio ancora, gli interessi sui debiti, ad esempio sui mutui, resterebbero fermi, e la ripresa si allontanerebbe. E alla fine le imprese, cariche di merci invendute, dovrebbero ridurre la produzione e licenziare. La spirale che parte dalla deflazione arriva alla disoccupazione.

    Siamo a questo punto? Un certo calo dei prezzi di frutta e verdura c’è stato, confermato dall’Istat. E la paura del futuro continua a frenare i consumi. Se si diffonde l’idea che i prezzi scenderanno ancora, le persone decideranno di aspettare prima di fare un acquisto – soprattutto se economicamente impegnativo, come la scelta di un elettrodomestico – nella convinzione che tra uno o due mesi sarà più conveniente.  Il caso dell’Italia però è un po’ diverso. Qui si risparmia, per aiutare i figli e per tenere una riserva di emergenza sempre pronta all’uso, e anche se i soldi scarseggiano si preferisce non spendere per il timore, per l’incertezza. Non si sa quanto durerà la crisi, né come andrà a finire. Per questo i consumi crollano, chi spende sceglie le offerte più convenienti, misura bene le quantità per evitare gli sprechi.

     Non  si conoscono le regole che governeranno il mercato del lavoro, e le imprese infatti non assumono. La ripresa è debole, e il problema non è soltanto il credito alle imprese. Se un imprenditore deve aspettare mesi per ottenere permessi e autorizzazioni per aprire una nuova attività, un nuovo negozio, non andrà neppure a chiedere soldi alle banche. Ma un nuovo negozio, per vendere cosa? A chi?

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario