Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • repair cafèCe la faranno i nostri eroi? Nell’era dello smartphone ultimo modello, degli elettrodomestici chi + ne A +++ ne metta, nell’era insomma in cui tutte le aziende puntano all’obsolescenza programmata, e mettono sul mercato oggetti con una data di scadenza implicita, solitamente coincidente con la fine della garanzia, come è possibile riparare quello che non funziona più, e renderlo utile fuori tempo massimo? Eppure, è così.

    Il movimento degli aggiustatori è arrivato dall’altra sponda dell’Oceano e ora si va diffondendo in tutta Europa – non a caso, siamo il vecchio continente, e andiamo avanti “riaggiustandoci” da secoli.

    I riparatori, si chiamano Fixers negli States, si riuniscono in comunità o collettivi, e si ritrovano insieme nelle loro officine di gruppo, dove si può aggiustare di tutto. Da noi si moltiplicano i Repair Café, che riprendono il modello francese, e poi singole esperienze di recupero di oggetti da parte di designer che li reinventano anche nella forma, le riparazioni di computer e cellulari che ormai si appoggiano alle catene in franchising…

    Quindi, se siete tra coloro che rimpiangono la vecchia bottega dove si aggiustava un po’ di tutto, non disperate! Riparate! Gli artigiani stanno tornando, sono su internet, e valorizzano il loro lavoro, l’ambiente, la possibilità di condividere conoscenze, scambiare esperienze, di risparmiare, e insieme combattono una battaglia per promuovere la produzione di oggetti riparabili. Chissà se ce la faranno, i nostri eroi….

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario