Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • palazzi tasiSappiamo già di quanto pagheremo quest’anno di Tasi? Possiamo fare una media confrontandola con l’Imu?

    Dicono che c’è tutto sul sito del nostro comune – la prossima scadenza dell’acconto è il 16 ottobre – ma con la serie di variabili che prendono il nome di detrazioni è inutile fare confronti tra una città e l’altra.

    Ogni amministrazione ha avuto la possibilità di decidere autonomamente, e infatti anche le delibere che dovevano determinare l’aliquota sono arrivate un po’ alla spicciolata, perché molti comuni  facevano e rifacevano i conti, tirando il più possibile per le lunghe una coperta già corta, che poteva essere ulteriormente accorciata per effetto dei tagli ai trasferimenti dallo Stato agli enti locali.

    Tutto questo ha determinato una disparità di trattamento, e addirittura i ritardi nella deliberazione della Tasi hanno prodotto “punizioni” che sono ricadute sui cittadini, tanto per cambiare. Come Enna che è arrivata in ritardo di soli 3 minuti nella votazione della delibera, ed è rientrata nella regola dell’aliquota all’1 per mille, prevista dalla legge per chi non avesse deciso in tempo…

    Insomma ne vedremo tali e tante che per pagare – mediamente di più rispetto all’Imu in caso di abitazione più piccola – finiamo per rivolgerci a centri di assistenza fiscale oppure a studi di commercialisti. Quanto si prevede di incassare? Più o meno lo stesso dell’Imu, fatta salva una quota di evasione, difficile da riscuotere, tra gli inquilini, i quali pagano la Tasi con un calcolo distinto da quello dei proprietari e separatamente. Questo vale per tutta Italia, è deciso per legge. Quindi non si sfugge.

    I più invidiati delle prossime due settimane saranno gli abitanti di alcuni comuni che hanno deciso di rinunciare alla Tasi. Finanza virtuosa o abbondanza di seconde case, che pagano Imu? Ai posteri….

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario