Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • NOMENTANA, ACEA: SQUADRE AL LAVORO PER RIENTRO GUASTO CONDOTTA - FOTO 2A Bussi sul Tirino, in Abruzzo, la Montedison aveva un’industria chimica. Una discarica abusiva di rifiuti tossici e pericolosi avvelenava la falda acquifera, fino a 120 metri di profondità.

    A Pietrasanta, in Toscana, una altissima concentrazione di Tallio, metallo prezioso e veleno potente, residuo di una miniera chiusa vent’anni prima, è stata scoperta solo recentemente.

    A Bracciano, e in molti altri comuni dell’area a Nord di Roma, a causa dei terreni vulcanici, la concentrazione di arsenico nell’acquedotto rende impossibile l’utilizzo dell’acqua del rubinetto per bere o per cucinare. Quindi?

    Acqua minerale da bere, oppure distributori di acqua potabile – dalle autobotti circolanti alle macchinette erogatrici fisse, nelle piazze della città. I problemi, quando si parla di acqua avvelenata, sono di vario ordine. C’è il dosaggio dei minerali tossici, o velenosi, che si stabilisce in base a parametri europei – ma nel caso del tallio di Pietrasanta non si era potuto misurare, visto che l’elemento chimico non era stato inserito nella ricerca. E qui sorge il secondo problema.

    Come si può scegliere cosa selezionare di volta in volta? L’arsenico, con cui si ha a che fare da anni, è inserito in  tutti i parametri delle analisi, ma altre sostanze non sono considerate. Quindi? Sarebbe necessaria una mappatura regione per regione, ancora più dettagliata… i tecnici dicono che lentamente si procede, con una serie di incontri tra gli enti competenti, che sono più d’uno, e come sempre in Italia ciascuno sostiene i limiti della propria competenza.

    Poi ci sono altre sostanze da dosare, scoperte di recente, ma presenti in modo consistente nelle acque che circolano nei bacini italiani. Sui pesticidi c’è un controllo costante da parte dell’Ispra, l’istituto per la protezione ambientale, ma, ad esempio sui farmaci, quelli che tutti noi ingeriamo e poi rilasciamo nell’ambiente sotto forma di escrezioni, non esistono dati, né parametri da rispettare. Semplicemente perché la materia non è stata ancora affrontata. Che dire? Prosit!

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario