Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • federbio_climaBasta andare un po’ in giro, su e giù per l’Italia, e visitare alcune aziende agricole, per vedere e toccare nei campi la differenza prodotta dal cambiamento climatico nel mondo dell’agricoltura. Ci sono zone della Sicilia dove non piove abbastanza per coltivare il grano, anche se le precipitazioni sono più intense la temperatura media è salita tanto da rendere incompatibili alcuni cereali – quelli attualmente in uso – con le condizioni ambientali.

    Gli istituti di ricerca sono al lavoro per verificare la migliore adattabilità di nuove varietà di frumento, ma è ormai chiaro a tutti che le colture tipiche di latitudini miti, come l’ulivo, si arrampicano su per la penisola fino a raggiungere luoghi dove non si era mai prodotto olio negli anni passati. Leggi tutto…

  • stagionali-jobs-act (1)La prima cosa che manca – si sa – è il lavoro. Ma lo abbiamo detto mille volte che per quello serve un aumento della produzione, e invece per il momento non ci sono cambiamenti significativi…

    La nuova normativa in tema di lavoro cerca di rendere più omogenea la situazione contrattuale e insieme vuole distribuire, nel tempo, le risorse in modo più uguale. Ma nei fatti si sta verificando un’approvazione a tappe, e le nuove regole rischiano di lasciare sul terreno una serie di danni collaterali. Prendiamo ad esempio la modifica del sussidio di disoccupazione, dal primo maggio entrerà in vigore la Naspi che sostituisce la precedente Aspi. E’ una coperta nuova più corta di quella vecchia, almeno per alcune categorie. Leggi tutto…

  • ANSA/ CRISI: QUASI 2 MLN ANZIANI RINUNCIANO A CURE E FARMACITanti anni alle spalle e troppe medicine sul comodino. Questa realtà, che accomuna gli anziani, rischia di diventare una causa di ulteriori malattie e acciacchi. Si calcolano almeno cinque medicine diverse al giorno per la media degli ultra sessantacinquenni.

    Se poi per qualsiasi motivo una persona anziana finisce in ospedale, dopo il ricovero viene spesso dimessa con una nuova lista di farmaci, che si aggiungono ai precedenti. Questi sono i dati dello studio Reposi del Registro Politerapie e della Società Italiana di Medicina Interna e dell’Istituto Mario Negri. Leggi tutto…

  • ip643Che rapporto c’è tra il costo dell’acqua – la cifra che leggiamo sulle nostre bollette – e la qualità del servizio erogato dalle aziende distributrici? Diciamo che non tutto è chiaro e limpido. Una cosa è certa: il prezzo è aumentato nel corso del 2014.

    Secondo un’indagine di Cittadinanza attiva l’aumento ha superato il 6% rispetto all’anno precedente, ma, soprattutto, per la media delle famiglie il consumo dell’acqua ha pesato di più di quello dell’energia elettrica. Molto spesso gli investimenti sulla rete idrica non vengono realizzati, mentre le tariffe aumentano puntualmente. Leggi tutto…

  • cantiere-viadottoSulle grandi opere si cambia sistema, intanto dal punto di vista dei numeri. Si scende da 400 cantieri programmati a una trentina al massimo, questo è il piano del Governo per i prossimi tre anni.

    La filosofia che sta dietro a questa decisione è quella di concentrare le risorse disponibili sull’essenziale, privilegiando la manutenzione dell’esistente, e i cantieri ferroviari dell’alta velocità. Si vogliono completare opere già avviate e quasi pronte, e poi  le piccole opere sono anche più facili da far partire, come insegna l’esperienza di altri paesi. Leggi tutto…

  • tor-sapienza-1-1024x682-960x639Il nuovo mondo, quello globale, è fatto di città. Siamo sicuri che non ci sia un’alternativa? Perché basta guardare il nostro Paese, da Nord a Sud, e abbiamo subito un colpo d’occhio desolante. Negli anni sessanta, e nei decenni successivi, sono sorte intorno ai centri antichi le periferie operaie, quelle che si popolavano di lavoratori delle fabbriche. Progressivamente i distretti industriali si sono svuotati di produzione, e anche di senso.

    Ed è solo uno dei problemi delle nostre periferie, quelle dove non si investono soldi in trasporti e servizi, e le persone vivono isolate, intimorite dalla criminalità, e la qualità della vita peggiora mentre aumenta la disoccupazione. Leggi tutto…

  • pescheriaCi siamo! E’ arrivata l’etichetta europea e tutti banchi del pesce si sono dovuti adeguare… diciamo che magari qualcuno ha fatto un riassunto, limitandosi a indicare nel numero 37 la zona Fao di pesca Mar Mediterraneo, e, se si tratta delle zone nazionali magari c’è scritto il porto dove sono rientrati i pescherecci, o il luogo di allevamento delle cozze.

    In realtà l’obbligo di legge prevede l’indicazione anche della tecnica di pesca – ad esempio il metodo con le reti a strascico è dannoso per l’ecosistema – ed il consumatore responsabile riceve le informazioni utili per la sua scelta.

    E’ un fatto che il pesce consumato dagli italiani è sempre troppo poco secondo i nutrizionisti, mentre è troppo per gli ambientalisti, anzi ogni anno, a marzo, si può considerare già virtualmente esaurito il potenziale patrimonio ittico nazionale, e così si ricorre alle importazioni per nove mesi su dodici…  Leggi tutto…

  • porto-torresChe cos’è la chimica verde? È un settore in crescita nella nostra economia che arranca. Ci sono impianti come le bioraffinerie che investono per produrre biolubrificanti, cosmetici, additivi per gomme, erbicidi naturali e bioplastiche.

    In questo la nostra normativa nazionale sui sacchetti per la spesa, quelli che devono essere per legge biodegradabili, ha dato una mano al business, e ha portato anche aziende straniere a investire in Italia. Leggi tutto…

  • images (5)…può salvare la vita a qualcuno. La scelta di donare un organo è più diffusa di un tempo, la sensibilità è cresciuta. Gli interventi di trapianto in Italia sono aumentati nel 2014, soprattutto quelli di rene e fegato, ed è significativa la donazione tra viventi. Un recente caso italiano è quello registrato all’ospedale San Matteo di Pavia, che ha lavorato in rete con il policlinico di Siena, l’ospedale di Pisa e il Niguarda di Milano.

    Si è verificata una compatibilità incrociata tra parenti di persone che erano in lista per ricevere un rene, ma non erano compatibili tra consanguinei. Si è creata una catena di solidarietà per cui ciascuno ha messo il proprio organo a disposizione di uno dei pazienti in lista, e alla fine ne sono risultati sei trapianti. Leggi tutto…

  • test-allergiaLe allergie sono in aumento. Questo è vero ormai da anni, ed è legato alle condizioni ambientali nuove in cui siamo costretti a vivere, a causa dell’inquinamento. La tendenza si consolida nel tempo, perché le nostre barriere naturali vengono messe alla prova.

    Il film liquido di anticorpi che è a contatto delle mucose nasali, polmonari e intestinali è intaccato da agenti chimici che rendono permeabile il nostro guscio, ed espongono direttamente l’organismo agli agenti allergizzanti. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario