Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • test-allergiaLe allergie sono in aumento. Questo è vero ormai da anni, ed è legato alle condizioni ambientali nuove in cui siamo costretti a vivere, a causa dell’inquinamento. La tendenza si consolida nel tempo, perché le nostre barriere naturali vengono messe alla prova.

    Il film liquido di anticorpi che è a contatto delle mucose nasali, polmonari e intestinali è intaccato da agenti chimici che rendono permeabile il nostro guscio, ed espongono direttamente l’organismo agli agenti allergizzanti.

    La maggior parte di ciò che mangiamo è addizionato di sostanze chimiche che servono a farlo durare più a lungo, e anche i prodotti da agricoltura biologica, seppure in minima parte, sono esposti alle piogge ricche di particolato e sostanze miste all’acqua, portate dall’aria – la stessa che respiriamo. Tutto può essere considerato potenzialmente allergizzante.

     I bambini sono tra i più colpiti, soprattutto da asma e rinite allergica, e le mamme in attesa si chiedono cosa possono fare per proteggere i loro figli.. recentemente sono stati pubblicati lavori scientifici sulla prevenzione delle allergie. Si tratta di linee guida di efficacia verificata solo per i bambini, non dimostrata su pazienti adulti. Gli allergologi consigliano di cominciare durante la gravidanza, e durante l’allatamento, con l’assunzione di probiotici, che saranno indicati per minimizzare il rischio di allergie, non imposti dai medici. Si trovano negli yogurt, nei latti fermentati, e ci sono anche integratori, ovvero supplementi alimentari contententi diversi ceppi di probiotici.

     

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario