Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • pescheriaCi siamo! E’ arrivata l’etichetta europea e tutti banchi del pesce si sono dovuti adeguare… diciamo che magari qualcuno ha fatto un riassunto, limitandosi a indicare nel numero 37 la zona Fao di pesca Mar Mediterraneo, e, se si tratta delle zone nazionali magari c’è scritto il porto dove sono rientrati i pescherecci, o il luogo di allevamento delle cozze.

    In realtà l’obbligo di legge prevede l’indicazione anche della tecnica di pesca – ad esempio il metodo con le reti a strascico è dannoso per l’ecosistema – ed il consumatore responsabile riceve le informazioni utili per la sua scelta.

    E’ un fatto che il pesce consumato dagli italiani è sempre troppo poco secondo i nutrizionisti, mentre è troppo per gli ambientalisti, anzi ogni anno, a marzo, si può considerare già virtualmente esaurito il potenziale patrimonio ittico nazionale, e così si ricorre alle importazioni per nove mesi su dodici… Cosa succede? Che consumiamo soprattutto filetti di pesce, al banco oppure già confezionati. Ed è proprio lì che corriamo il rischio di non distinguere una specie da un’altra, e di prendere magari qualche fregatura. Non solo.

     Ci sono i cosiddetti pesci-bistecca, di grande taglia e pescati spesso nell’Oceano, che vengono considerati più facili da preparare e anche più gradevoli al palato. Ma si tratta di mancanza di conoscenza e di fantasia, e anzi più si massificano i gusti, meno si trovano i prodotti nostrani sul mercato, perché nessuno li comprerebbe. Scegliere specie ittiche di taglia piccola e di vita breve potrebbe tenerci al riparo dall’inquinamento delle acque, e proteggere l’ecosistema marino. Ma ci vorrà molto tempo, e sarà necessaria una profonda consapevolezza, perché i consumatori cambino gusti, fino a fare pressione sul mercato… quindi, perché non continuare a parlarne?

    Comments

    comments

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario