Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • NYHQ2010-0029C’è sempre un fatto di cronaca che risveglia l’attenzione. Quando si lavora, per passione, al servizio di altre persone anche in situazioni difficili, pericolose, non si cerca pubblicità. Si rischia di essere oggetto di “danni collaterali” di qualche operazione militare, come è avvenuto nel caso di Giovanni Lo Porto, il cooperante sequestrato, poi liberato, poi oggetto di trattative tra servizi di intelligence di vari Paesi e infine ucciso in un attacco di droni lanciato dagli americani al confine tra Pakistan e Afghanistan.

    Questa vicenda riporta l’attenzione su un lavoro che anche strategicamente dovrebbe essere valorizzato dai Governi dei Paesi democratici di tutto il mondo, e invece spesso vive grazie ai donatori, che finanziano le organizzazioni non governative. Quello che non si sa ancora abbastanza è quanto sia professionale l’approccio dei cooperanti. E’ vero che molti di loro sono giovani, anche perché le condizioni di vita cui si devono adattare richiedono forza ed una grande energia. Ma lo slancio e l’entusiasmo non vanno confusi con il romanticismo, anzi sono spesso uniti a una forte dose di pragmatismo. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario

    maggio: 2015
    L M M G V S D
    « apr   giu »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031