Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • medico-ricetta-324x230Cos’è una malattia?

    Uno sconvolgimento del nostro ordine di vita, e quanto più è grave tanto più le sicurezze, le costruzioni che ci portiamo dentro e che costituiscono la nostra identità,  iniziano a franare.

    Non è un processo irreversibile, non è per forza negativo. Anzi, una malattia può offrire opportunità di riflessione e di ricostruzione su basi nuove delle priorità della vita, può darci la possibilità di avviare una profonda e concreta ricerca della felicità.

    Questo avviene tipicamente coi pazienti oncologici. Un tumore cambia l’approccio con la vita, costringe a guardarsi dentro e a valorizzarsi in modo nuovo. Ma ci vuole forza, e fiducia nel medico e in tutta l’equipe che segue un ammalato. Perché sempre più spesso dal tumore si può guarire, ma molto dipende dalla risposta alle terapie, anche dalla risposta psicologica, dalla forza che un paziente riesce a trovare dentro di sé.

    Le tecniche di cura sono migliorate, la ricerca scientifica ha fatto enormi progressi, e però ci sono ancora troppi medici che affrontano in modo poco opportuno il rapporto coi loro pazienti. Un approccio errato può compromettere anche la risposta dell’ammalato alla terapia, eppure tanti pensano ancora al loro “pezzetto” di cellule da curare, senza considerare che queste cellule malate sono parte della storia, della vita intera di una persona sana, e desiderosa di recuperare appieno la propria energia, sconvolta momentaneamente dal manifestarsi di una malattia.

    Adesso si cominciano a diffondere i primi corsi di studio universitario che introducono all’approccio umano nei confronti del paziente. Si chiama medicina della persona e tiene conto di tutti i fattori umani che costituiscono la storia e l’identità di ciascuno. E’ una buona notizia, avviene in qualche caso, ma ci sono ancora pochi esempi in Italia. Speriamo nei medici e negli infermieri di domani.

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario