Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Dove sta il nero? Nessuno può saperlo del tutto. Ma è chiaro che ci sono evasori grandi e clamorosi e poi ci sono quelli che cercano di evitare in parte il carico fiscale perché non ce la fanno a pagare. Ora, i conti sono difficili da fare in una simile condizione, del resto, incrociando denunce dei redditi con stili di vita spicca una grande differenza tra patrimoni dichiarati e consumi di beni di lusso, un divario sconosciuto ad altri Paesi – come la Germania, ad esempio.

    I piccoli evasori, invece, secondo Istat, sono soprattutto concentrati nelle regioni del Sud Italia. Da quando il fisco in parte è stato informatizzato la situazione è migliorata? Quanto siamo riusciti a recuperare?  Secondo dati del Ministero dell’Economia il buco è di 91,4 miliardi ma arriva a 122 mld se si considera l’evasione contributiva. Il recupero è  in aumento secondo Agenzia delle Entrate perché ci sono 300 milioni di “ravvedimento”, cioè di adeguamento spontaneo da parte del contribuente.

    L’altro problema, quello delle multinazionali che non pagano le tasse in Italia, e finiscono in contenzioso col fisco, dipende da un contesto internazionale in cui le legislazioni fiscali non sono armonizzate. Per risolvere la questione ci sono alcuni progetti europei in discussione, ma la strada sarà lunga…

     

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario