Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • 1381161719835.JPG--Paradossi italiani.

    Siamo un Paese con elevato indice di consumo del suolo, continuo incremento di costruzioni soprattutto nelle cinture delle grandi aree urbane, in città come Napoli, Milano e Torino – in cima alle classifiche dell’Ispra – ma al tempo stesso siamo una Repubblica che non riesce a gestire in modo razionale il patrimonio abitativo e infatti non garantisce un alloggio a tutti i cittadini poveri, e neppure distribuisce coerentemente gli alloggi a canone sociale. Leggi tutto…

  • 412015Quanti italiani comprano cibi precotti? Più di quanti potreste immaginare. Ci sono varietà infinite nella fantasiosa industria della trasformazione alimentare.

    La cosa più strana è che l’aumento delle vendite di pietanze preparate cammina parallelamente alla crescita della tendenza “salutista” di molti italiani. Si può quasi dire che era meglio prima. Era meglio quando si mangiava meno biologico ma più semplice. Leggi tutto…

  • resized-IMG_4785Ne avevamo parlato, qualche tempo fa. La cultura dei primi soccorsi fatica a farsi strada nel nostro Paese. Ci sono grandi ospedali che organizzano corsi gratuiti e sono sostenuti da associazioni di volontari, impegnati a diffondere in tutti i luoghi di lavoro, nelle scuole e nei circoli sportivi i metodi di approccio corretto a una situazione di emergenza.

    Ora, anche noi potremmo trovarci a dover intervenire in attesa dell’arrivo di un’ambulanza, nei momenti più delicati… voi sapreste cosa fare? Ci sono precise istruzioni, a partire dalle tecniche per somministrare il massaggio cardiaco, all’uso del defibrillatore… tutto va fatto con la consapevolezza dei gesti e delle situazioni.

    Leggi tutto…

  • peschereccioC’è un trattato bilaterale, firmato un anno fa tra i rappresentanti di Italia e Francia, che assegna all’Italia un pezzo di mare verso la Corsica ma sposta alcuni dei confini che delimitano le zone di pesca. E’ il trattato di Caen. La Francia lo ha già ratificato, con il voto dell’Assemblea Nazionale, e gli effetti – per quanto ancora  non giustificati in linea di diritto internazionale, visto che da parte italiana manca l’approvazione delle Camere – si sono già visti nel sequestro di un peschereccio ligure, poi restituito.

    La zona economica esclusiva di pesca francese danneggia anche i pescatori sardi, che sono ridotti a concentrare gli sforzi in un piccolo lembo di mare. Si tratta di una perdita economica che tutti lamentano, in Italia. La Francia ha un contenzioso simile anche con la Spagna. Leggi tutto…

  • 78b68a45a57db40de8e5cf6ad3afe6e6-kESH-U10602272884564lAF-700x394@LaStampa.itCi sono più di un milione di opere d’arte rubate dai musei, dalle chiese, e dai parchi archeologici, e mai ritrovate. Perché il sistema dei furti d’arte – remunerativo per i tombaroli, e non solo per loro – compie giri lunghissimi, passa dai  trafficanti che fanno da intermediari, e approda qualche volta nei grandi musei internazionali, ma molto più spesso nelle mani dei collezionisti privati. I canali su cui si avviano le opere sono difficili da individuare. Leggi tutto…

  • Lavori-usuranti-entro-il-1-marzo-le-domande-2016Per quest’anno il termine è scaduto il 1° marzo. Per il prossimo non ci sono grandi speranze di cambiamento.

    Così avranno diritto a un pensionamento anticipato, qualora ne facciano richiesta, quanti svolgono lavori usuranti, che però non sono di un solo tipo.

    I più pesanti – quelli in cui si deve stare esposti a sostanze pericolose come l’amianto, o alle alte temperature – vedono già oggi riconosciute maggiori possibilità di uscita anticipata. Leggi tutto…

  • Obesita-infantile-ftalatiNon ci sono persone grasse per “costituzione”. In realtà ci sono persone che tendono ad accumulare zucchero nel sangue. Questo dipende da una tendenza di base, legata magari a precedenti di diabete in famiglia, e però dipende anche da un certo tipo di alimentazione, quella ricca di carboidrati raffinati, pane e pasta bianchi, e zucchero, soprattutto fruttosio, insomma tutto quello che rappresenta un “alto indice glicemico”.

    Il percorso che porta a diventare insulinoresistenti può essere graduale –  e dipende da un insieme dei fattori alimentare e genetico – ma poi uscire diventa difficile, perché l’insulinoresistenza porta all’infiammazione del fegato e infine al fegato grasso. Leggi tutto…

  • C_4_articolo_2051978__ImageGallery__imageGalleryItem_2_imageCosa ci aiuta davvero a vedere meglio? Sicuramente la vita all’aria aperta, e poi le vitamine che possiamo assorbire con l’alimentazione… ma in genere le malattie degli occhi sono congenite, o comunque dipendono da una predisposizione, e l’uso che facciamo dei nostri occhi le mette in evidenza prima, o le rende più importanti.

    Usare la vista a tempo pieno in lavori di precisione o leggere per ore ogni giorno vuol dire avere bisogno di occhiali prima degli altri. Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario