Fuori Tg - Fuori pagina

di Maria Rosaria De Medici

  • Fiera-della-birra-artigianale-a-Cesena-3

    E’ diventata una bevanda internazionale, e in Italia la vendita della birra artigianale è cresciuta di un paio di punti percentuale negli ultimi tre anni, ma ne sappiamo ancora poco.

    Ed è strano, visto che invece sul fronte della produzione ci sono aziende che fioriscono in tutta la penisola.

    Si distinguono per la scelta delle materie prime, l’acqua innanzitutto, che costituisce l’80% di un boccale di birra, e poi il malto, il luppolo, le sostanze aromatiche che arricchiscono i sentori della birra. Si tratta di prodotti non pastorizzati e non microfiltrati che possono avere una fermentazione alta o bassa – e da questo dipendono il sapore, e la qualità della schiuma, la gradazione alcolica e la versatilità della birra.

    La cultura del buon bere – qualità prevalente sulla quantità – passa attraverso la sperimentazione. Si può imparare a degustare una bevanda senza limiti di abbinamento. Si va dal pesce ai formaggi, e si arriva fino alle birre da meditazione, che si possono gustare in fondo, alla fine del pasto. Ci sono anche ricette di cucina che abbinano la birra come ingrediente delle salse o per sfumare un arrosto o uno spezzatino. Provare per credere…

     

  • Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.
  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Calendario